Energetic Medicine

La Medicina Energetica è la medicina che previene, quella fatta di energie buone. Emozioni, cibo, informazione, tutto deve essere "pulito" e vivo, deve risuonare con noi e farci stare bene. La vita spesso ci porta lontano da tutto ciò ed è dunque importante imparare a rinascere obni giorni grazie a piccole scelte.

Sei un individuo con il tuo programma e il tuo stile unico scritto nel DNA ma grazie alla scoperta dell'epigenetica sei molto di più. Puoi scegliere di cambiare i tuoi pensieri ed il tuo stato d'animo per cambiare il tuo destino.

In questo viaggio insieme partiremo da tè, erbe, bacche e radici come compagne di un benessere a 360°. Molti dei sistemi del corpo, inclusi il sistema digestivo, il metabolismo dei carboidrati, il sistema cardiovascolare e il sistema immunitario, possono essere influenzati positivamente come conseguenza diretta della nostra dieta.

 

Ma proprio come puoi disintossicare il tuo corpo da tossine accumulate, sappi che devi disintossicare la tua mente da pensieri negativi come paura, rabbia e rancore.

E' imprescindibile ritrovare il contatto con la natura e con noi stesse.

E' importante scegliere con cosa nutrire la nostra energia ecco che yoga e respirazione diventano un compagno ideale di questo percorso!

Quando si affronta il tema della benessere rinomati medici come Deepack Choopra, Dr.Lipman, Mark Hymann, Dr. Datis Kharrazian, Alberto Villoldo, parlano di questi concetti per promuovere una vita sana, longeva ed appagante:

 

- Acquisire consapevolezza verso il cibo che scegliamo di mangiare. In situazioni particolari abbiamo visto che è possibile effettuare integrazioni (ad esempio se si sceglie una strada vegetariana o vegana) con minerali, vitamine, antiossidanti, ma è necessario allenare la mente e, successivamente il palato, a scegliere cibi più ricchi di nutrimenti per la nostra abituale alimentazione. Questo non esclude che si possano effettuare delle eccezioni in momenti particolari della vita ma questo non deve essere un’abitudine. Cenare con hamburger e patatine o cotoletta e bevande gasate zuccherine non può essere la regola se vogliamo diminuire la nostra infiammazione.

 

- Praticare attività fisica consona alle proprie capacità, all’età e al proprio stato di salute. Non serve iscriversi a maratone internazionali, attività agonistiche o massacranti percorsi in palestra. tutte le attività se svolte con troppa intensità possono creare stati di infiammazione acuta con esponenziale aumento di produzione di radicali liberi che il nostro corpo non sa come gestire. Leggere, ma regolari sessioni di allenamento, sono più che perfette per poter godere dei benefici del movimento.

 

- Sviluppare con compassione il proprio ruolo sociale, mettersi alla ricerca, se non lo si è già trovato, del senso che ha la propria esistenza (quello che in giapponese viene definito Ikigai) cosi da rendere ogni istante della nostra vita ricco di significato.

 

- Imparare a gestire lo stress grazie alla capacità di reagire a quello che ci succede nella vita sviluppando resilienza e gratitudine. Un concetto semplice ma che può aiutarci a vedere le cose in modo diverso. I pensieri che abbiamo rispetto alla nostra salute e alla nostra vita possono determinare la situazione e portare dei benefici concreti.

 

- Migliorare il respiro per ossigenare il corpo, la mente e far circolare l’energia intesa anche come nutrimento alle nostre cellule.

 

Nelle mie Masterclass affronteremo queste Healthy Habits per cambiare la nostra energia.

 

Dal mio cuore al tuo, con amore e gratitudine

Francesca

Tagliare verdure
LogoFRAOK.jpg
BotanicalHealingLOGO.jpg
7236661A-9484-412A-B952-94F4D0233644.JPG
design-consapevole-VsI_74zRzAo-unsplash

Tea Experience

La filosofia mindfulness nasce in Oriente per opera dei monaci tibetani, ma è stata colta e protocollata, in percorsi ben definiti, da Jon Kabat-Zinn, biologo molecolare statunitense. Mindfulness significa portare attenzione al momento presente in modalità non giudicante. Questa pratica ci aiuta a vivere più serenamente e può giocare un ruolo importante nella gestione della salute. Supporta il corpo quando ci sono problematiche legate a patologie autoimmuni, aiuta a gestire lo stress, migliora gli stati depressivi, affievolisce il dolore rilassando la muscolatura e può donare salute cerebrale, aumenta la concentrazione e la qualità del sonno, diminuisce l’ansia e conferisce plasticità e flessibilità al cervello.

Con estrema facilità puoi fare portare questa pratica nel tuo quotidiano semplicemente osservando il tronco di un albero o un fiore appena sbocciato. Osserva con cura i dettagli di forma, colori, nervature e prosegui per 5 minuti. Chiudi gli occhi e immagina l’albero o il fiore con gli occhi della mente.

Lavoro nel mondo del tè da oltre 20 anni e da sempre ho riconosciuto nella preparazione del tè, un percorso rituale, una esperienza meditativa, un modo di riappropiarsi del tempo e di noi stesse. in un piccolo percorso rituale e meditativo ti accompagno in questo viaggio di scoperta del gusto e dell'esperienza del tè.

"Bevi il tuo tè lentamente e con riverenza, come se fosse l'asse su cui ruota la terra lentamente, uniformemente, senza correre verso il futuro."

Nhat Hanh

 

2.jpg
Outer Beauty, Inner Calm
La ricerca ha dimostrato che il modo migliore per essere felici è rendere felice ogni giorno.
Non puoi controllare ciò che ti accade, ma puoi controllare il tuo atteggiamento nei confronti di ciò che ti accade e, in questo, dominerai il cambiamento piuttosto che permettergli di dominarti.
"Non v'è problema così grande o grave che non possa essere sminuito da una buona tazza di tè.
Bernard"

Paul Heroux